A- A A+

APERTURA STRAORDINARIA UFFICI COMUNALI

 

Si informa che  allo scopo di garantire l'immediato rilascio - entro ventiquattro ore dalla relativa richiesta - delle certificazioni inerenti la presentazione, presso gli uffici centrali circoscrizionali e gli uffici elettorali regionali, delle liste per le elezioni politiche, l'ufficio elettorale  rispetterà i seguenti orari di apertura straordinaria al pubblico:

 

 

ELEZIONI POLITICHE

   
     

giovedì 25 gennaio 2018

14,30 - 16,00

venerdì 26 gennaio 2018

14,30 - 16,00

sabato 27 gennaio 2018

13,00 - 16,00

domenica 28 gennaio 2018

08,00 - 20,00

lunedì 29 gennaio 2018

14,30 - 20,00

     

ELEZIONI REGIONALI

   
     

Martedì 30 gennaio 2018

14,30 - 18,30

Mercoledì 31 gennaio 2018

14,30 - 16,00

Giovedì 1 febbraio  2018

14,30 - 1600

Venerdì 2 febbraio 2018

08,00 - 20,00

VOTO PER CORRISPONDENZA DEI CITTADINI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO

 Nel corso del 2018 si svolgeranno le elezioni  per il rinnovo del Parlamento italiano, che vedranno coinvolti anche i cittadini italiani residenti all’estero, chiamati ad eleggere i propri rappresentanti alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica, votando per i candidati che si presentano nella Circoscrizione estero.

 Si ricorda che il VOTO è un DIRITTO tutelato dalla Costituzione Italiana e che, in base alla Legge 27 dicembre 2001, n.459, i cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali della circoscrizione estero, possono VOTARE PER  POSTAA tal fine, si raccomanda quindi di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il  proprio consolato. 

 E’ POSSIBILE IN ALTERNATIVA SCEGLIERE DI VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONE) al  Consolato entro i termini di legge. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione delle prossime elezioni politiche, ricevono dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare - presso i seggi elettorali in Italia - per i candidati nelle circoscrizioni nazionali e non per quelli della Circoscrizione Estero. 

 La  scelta (opzione) di votare in Italia vale solo per una consultazione elettorale.  Chi desidera votare in Italia deve darne comunicazione scritta al proprio Consolato ENTRO L'8 GENNAIO  ai sensi dell’art. 4 comma 2 della Legge 459/2001 (ipotesi di scioglimento anticipato delle Camere).

 In ogni caso l’opzione DEVE PERVENIRE all’Ufficio consolare NON OLTRE I DIECI GIORNI SUCCESSIVI A QUELLO DELL’INDIZIONE DELLE VOTAZIONI. Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e - per essere valida - deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore. Per tale comunicazione si può anche utilizzare l’apposito modulo disponibile presso il Consolato, i Patronati, le associazioni, il COMITES oppure scaricabile dal sito web del Ministero degli Esteri (www.esteri.it) o da quello del proprio Ufficio consolare.

 Se la dichiarazione non è consegnata personalmente, dovrà essere accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante.

 Come prescritto dalla normativa vigente, sarà cura degli elettori verificare che la comunicazione di opzione spedita per posta sia stata ricevuta  in tempo utile dal proprio Ufficio consolare.

 La scelta di votare in Italia può essere successivamente REVOCATA con una comunicazione scritta da inviare o consegnare all’Ufficio consolare con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per l’esercizio dell’opzione.

 L’UFFICIO CONSOLARE E’ A DISPOSIZIONE PER OGNI ULTERIORE CHIARIMENTO

Allegati:
Scarica questo file (Modulo opzione di voto.pdf)Modulo opzione di voto.pdf[ ]255 kB

AVVISO DI MOBILITA'

AVVISO DI MOBILITA' VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO E PIENO DI UN POSTO DI CAT. C CON IL PROFILO PROFESSIONALE DI "AGENTE DI POLIZIA LOCALE" PRESSO L'AREA AMMINISTRATIVA INFORMATICA, MEDIANTE PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE APPARTENENTE ALLA STESSA CATEGORIA, IN SERVIZIO PRESSO ALTRE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, AI SENSI DELL'ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001.

CONTRIBUTI SU SPESA ACQUISTO BUONI PASTO

Servizio mensa scolastica - Anno Scolastico 2017/2018 - 

Si comunica che con deliberazione del Consiglio Comunale in data 26.10.2017 è stato approvato il Piano Diritto allo Studio per l’anno scolastico 2017/2018.

Nel suddetto documento si è prevista, tra l’altro la possibilità di erogare un contributo alle famiglie più bisognose, a sollievo della spesa per l’acquisto dei buoni pasto relativi alle mensa della scuola primaria e dell’infanzia.

 Il contributo consiste in una provvidenza economica corrisposta a seguito di presentazione di apposita domanda documentata entro i termini di seguito indicati. Possono beneficiarne le famiglie residenti in Annone di Brianza con figli a carico iscritti e frequentanti la scuola primaria o la scuola dell’infanzia.

I richiedenti dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza e domicilio nel Comune;
  • alunno iscritto e frequentante la scuola primaria o la scuola dell’infanzia; di Annone di Brianza;
  • indicatore I.S.E.E. del nucleo familiare non superiore ad € 15.458,00;

Il contributo verrà finanziato con un fondo di € 4.000,00, previsto in apposito intervento del Bilancio di Previsione.

In caso di insufficienza del fondo previsto, rispetto agli aventi diritto, la somma rimasta disponibile per l’ultimo trimestre sarà ripartita in maniera proporzionale tra i richiedenti.

I.S.E.E. (*)

Da € 0

Da € 5.101

Da € 9.251

oltre

a € 5.100

a € 9.250

a  € 15.458

€ 15.458

Quota rimborso

Quota rimborso

Quota rimborso

Quota rimborso

80% costo

60% costo

35% costo

nessuno

I Fascia

II Fascia

III Fascia

IV Fascia

Rimborso

€ 3,60

€ 2,70

€ 1,58

€ 0,00

E’ prevista la presentazione di n. 3 domande di assegnazione del contributo nel corso dell’anno scolastico, alle seguenti scadenze:

 10 gennaio 2018– documentazione della spesa del periodo settembre/dicembre;

10 aprile 2018 – documentazione della spesa del periodo gennaio/marzo;

10 luglio 2018 – documentazione della spesa del periodo aprile/giugno.

Alla domanda dovrà essere allegata la documentazione in possesso relativa all’acquisto dei buoni pasto (quietanza del Tesoriere o dell’edicola).

Non verranno prese in considerazione le domande pervenute dopo i suddetti termini e ogni domanda dovrà essere riferita esclusivamente al solo periodo di competenza, senza possibilità di recupero di periodi pregressi.

Allegati:
Scarica questo file (DomandaContrMensa.pdf)DomandaContrMensa.pdf[ ]32 kB

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.